1. SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE

Alimenti e bevande
  • L’EX REC anche detto corso SAB (Somministrazione di Alimenti e Bevande) è un corso finalizzato a formare soggetti altamente qualificati per l’esercizio delle attività di commercio alimentare e per la vendita di generi alimentari e bevande.
    Conseguire l’attestato EX REC è un requisito indispensabile per poter avviare attività di commercio e/o somministrazione di alimenti e bevande (bar, commercio e distribuzione di alimenti e bevande, ristoranti, pizzerie ecc. ecc.);

2. RSPP mod. C - Responsabile Servizi di Prevenzione e Protezione

AGGIORNEMENTO RSPP
  • Il modulo C è di tipo specialistico e completa la formazione, assieme al modulo A e B, per lo svolgimento delle funzioni di RSPP.
    E’ finalizzato a fornire le competenze utili a svolgere questa funzione al fine di acquisire conoscenze/abilità relazionali e gestionali per:
  • progettare e gestire processi formativi in riferimento al contesto lavorativo e alla valutazione dei rischi, anche per la diffusione della cultura alla salute e sicurezza e del benessere organizzativo
  • pianificare, gestire e controllare le misure tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza aziendali attraverso sistemi di gestione della sicurezza
  • utilizzare forme di comunicazione adeguate a favorire la partecipazione e la collaborazione dei vari soggetti del sistema.

3. COORDINATORE DELLA SICUREZZA

coordinatore CANTIERI
  • Il Corso di formazione Coordinatore per la Sicurezza, ai sensi D. Lgs. 81/08, Titolo IV, Capo I Art. 98, è rivolto a professionisti e tecnici interessati a svolgere la funzione di Coordinatore per la Sicurezza nelle fasi di progettazione ed esecuzione nel settore delle Costruzioni. L’obiettivo del Corso è quello di trasmettere al partecipante le conoscenze necessarie per un adeguato svolgimento dell’attività di Coordinatore per la Sicurezza nelle fasi di progettazione ed esecuzione, con particolare riferimento alle tematiche inerenti la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.

4. RSPP - Datore di Lavoro

datore-di-lavoro
  • Il corso consente al Datore di Lavoro di svolgere i compiti di RSPP per la propria azienda (Dlgs 81/08, art 34 e allegato II Accordo Stato Regioni 21/11/2011) se la stessa  rientra nelle tipologie di cui sotto:
    • Aziende artigiane e industriali (1)  fino a 30 Lavoratori
    • Aziende agricole e zootecniche fino a 30 Lavoratori
    • Aziende della pesca fino a 20 Lavoratori
    • Altre aziende fino a 200 Lavoratori

    Aziende artigiane e industriali fino a 30 addetti; Aziende agricole e zootecniche fino a 10 addetti; Aziende della pesca fino a 20 addetti; Altre aziende fino a 200 addetti.

5. LEGIONELLA: ANALISI, VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO

legionella
  • Il corso è dedicato a tutti coloro che si occupano della microbiologia di Legionella e della progettazione, gestione e manutenzione degli impianti idrici e aeraulici al fine di contrastarne la proliferazione e la diffusione.
    Obiettivo del corso è fornire gli elementi necessari per una corretta gestione del rischio Legionella: dalla microbiologia del batterio fino alla progettazione degli impianti e alla scelta dei materiali per la costruzione delle reti di adduzione dell’acqua potabile, elementi spesso sottovalutati, per una corretta gestione dell’emergenza in caso di cluster di legionellosi.
    Saranno fornite tutte le informazioni per la redazione del documento di valutazione del rischio Legionella sia per quanto riguarda la sorveglianza epidemiologica, sia in riferimento all’organizzazione della manutenzione e dell’eventuale bonifica degli impianti al fine di possedere tutti gli elementi necessari per corretta autogestione della struttura, degli impianti idrici/aeraulici e delle persone.

6. FORMAZIONE GENERALE

formazione
  • Il corso è rivolto alla formazione dei Lavoratori, art. 37, comma 1 lettere a) e b), e comma 3, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011.
    L’accordo 21 dicembre 2011, ha riguardato, i contenuti, l’articolazione dei corsi, le modalità di erogazione della formazione per i Lavoratori.
    Il percorso formativo regolato dall’Accordo, ha previsto corsi di formazione per i Lavoratori di durata minima di 8 ore e massima di 16 ore. I percorsi formativi sono articolati in due moduli, uno generale di 4 ore ed uno specifico associato ai tre differenti livelli di rischio: Basso 8 ore; Medio 12 ore; Alto 16 ore. I tre livelli di rischio sono individuati in base al Settore ATECO di appartenenza dell’azienda.

7. RLS - RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

corso-rls
  • Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, RLS, ha diritto ad una formazione particolare in materia di salute e sicurezza concernente i rischi specifici esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza, tale da assicurargli adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi. Il corso fornisce ai partecipanti gli elementi fondamentali necessari per esercitare con competenza ed efficacia la funzione di RLS all’interno dell’organizzazione del sistema di prevenzione e protezione aziendale.

8. OPERATORE DEL SETTORE ALIMENTARE - MODULO A

CHEFFINI

8. OPERATORE DEL SETTORE ALIMENTARE - MODULO B

CHEF

8. OPERATORE DEL SETTORE ALIMENTARE - MODULO AGGIORNAMENTO

OSA AGGIORNAMNETO
  • Il corso è rivolto agli operatori del settore alimentare i quali devono assicurare:
    1. che gli addetti alla manipolazione degli alimenti siano controllati e/o abbiano ricevuto un addestramento e/o una formazione, in materia d’igiene alimentare, in relazione al tipo di attività;
    2. che i responsabili dell’elaborazione e della gestione della procedura di cui all’articolo 5, paragrafo 1 del presente regolamento (procedure di autocontrollo – HACCP), o del funzionamento delle pertinenti guide abbiano ricevuto un’adeguata formazione per l’applicazione dei
    principi del sistema HACCP;
    3. che siano rispettati i requisiti della legislazione nazionale in materia di programmi di formazione per le persone che operano in determinati settori alimentari.       

Quindi la formazione “investe” in via prioritaria i cosiddetti Responsabili HACCP aziendali, ovvero gli OSA sopra definiti o delegati e, a cascata, deve essere trasmessa nella singola azienda a tutti gli operatori che in essa Vi operano

9. FORMAZIONE, INFORMAZIONE ED ADDESTRAMENTO ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI GRU

CORSO-PER-GRU-SU-AUTOCARRO-
  • L’Accordo della Conferenza Stato Regioni del 22/02/12 ha dettagliato le attrezzature da lavoro che richiedono specifiche abilitazioni, i percorsi formativi per gli operatori, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di tale formazione.
    Il Corso di formazione per i lavoratori “Addetti alla Conduzione di Gru per Autocarro”, Modulo Giuridico-Normativo e Modulo Tecnico è strutturato secondo le indicazioni dell’Allegato IV dell’Accordo Stato Regioni. ER AUTOCARRO

10. FORMAZIONE SPECIFICA

AGGIORNAMENTO FORMAZIONE SPECIFICA
  • Il corso di formazione specifica dei lavoratori è rivolto ai lavoratori delle aziende del settore a rischio basso, medio e alto afferenti a qualsiasi macro-categoria di rischio e corrispondenza ATECO 2002-2007. Come previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, gli argomenti trattati durante il percorso di formazione specifica sulla sicurezza avranno come oggetto i “rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristiche del settore o comparto di appartenenza dell’azienda”. Tale formazione dovrà essere soggetta a ripetizioni periodiche nel caso di “evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi”.

11. MACCHINE MOVIMENTO TERRA

MOVIMENTO TERRA
  • Il corso Macchine Movimento Terra – Triplice Abilitazione ha l’obiettivo di trasferire ai partecipanti le conoscenze necessarie al corretto utilizzo in sicurezza delle macchine movimento terra (escavatori, terne e pale caricatrici frontali), secondo le disposizioni dell’Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012 e Art. 73, comma 5 D.Lgs. 81/2008.

    La formazione sarà svolta sia in aula, che in campo prove con l’uso di escavatore idraulico, pala caricatrice frontale e terna, e al termine del corso, previo il superamento delle verifiche previste e della presenza pari ad almeno il 90% del monte ore del corso, sarà rilasciato l’attestato di abilitazione all’uso delle macchine movimento terra (patentino MMT).

    Il corso Macchine Movimento Terra è organizzabile anche presso l’azienda, qualora sia in possesso dell’attrezzatura e degli spazi necessari al corretto svolgimento del corso stesso.

12. PREPOSTO

preposto
  • Il corso è rivolto ai lavoratori nominati Preposti così come definito dall’articolo 2, comma 1, lettera d), e), D.Lgs. n.81/08 e s.m.i., Che hanno già frequentato il corso di formazione per lavoratori in funzione dell’attività di rischio svolta.
    A norma dell’art. 2, del D.Lgs. 81/08 si intende, per preposto, “la persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa”. Col tale definizione devono intendersi i sovrintendenti che hanno ricevuto l’investitura formale da parte dell’azienda.

13. CORSO DI FORMAZIONE, INFORMAZIONE ED ADDESTRAMENTO ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI GRU A TORRE

GRU A TORRE
  • L’Accordo della Conferenza Stato Regioni del 22/02/12 ha dettagliato le attrezzature da lavoro che richiedono specifiche abilitazioni, i percorsi formativi per gli operatori, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di tale formazione.
    Il corso di formazione per i lavoratori “Addetti alla Conduzione di Gru a Torre”, Modulo Giuridico-Normativo e Modulo Tecnico è strutturato secondo le indicazioni dell’Allegato V dell’Accordo Stato Regioni.

14. IMPRENDITORE AGRICOLO PROFESSIONALE

Agricoltore
  • IL CORSO CONSENTE DI OTTENERE LA QUALIFICA PROFESSIONALE DI IMPRENDITORE AGRICOLO IAP VALIDO A LIVELLO NAZIONALE.Ai sensi dei D.lgs n°99/2004 e n° 101/2005 costituisce titolo, oltre agli altri requisiti, ai fini del riconoscimento quale Imprenditore Agricolo Professionale.

15. ADDETTO PRONTO SOCCORSO AZIENDALE E GESTIONE DELLE EMERGENZE

AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO
  • Il corso fornisce la formazione obbligatoria prevista dall’art. 18 del Testo Unico (D. Lgs. 81/08).E’ prevista una parte teorica e una pratica, per l‘attuazione delle misure di primo intervento interno e per l’attivazione degli interventi di pronto soccorso.Il programma formativo, definito dal DM 388 del 15 Luglio 2003, allegati 3 e 4, secondo quanto predisposto dall’art. 45 del D.Lgs.81/08, si sviluppa su 3 moduli e ha durata variabile in base alla tipologia dell’azienda (classificabile come appartenente al Gruppo A, B o C – vedi nota informativa finale per maggiori informazioni).Periodicità aggiornamento: ogni 3 anni (come previsto dal DM 388/03).

16. ENERGY MANAGER

energy
  • Responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia”
    Art. 19 Legge n. 10 del 09 gennaio 1991 – Circolare MICA 219/F del 1992
    Il corso per Energy Manager forma il corsista fornendo tutte le nozioni necessarie e indispensabili per ricoprire il ruolo di responsabile della gestione energetica aziendale.
    La figura dell’Energy Manager si occupa principalmente di ottimizzare i consumi di energia all’interno di un’azienda o di un’organizzazione; più in generale, presta attenzione a tutti i campi inerenti energia, processi e sostenibilità. Secondo le indicazioni di legge (comma 3 della legge 10/91), l’Energy Manager deve svolgere azioni, interventi e procedure necessarie a promuovere l’uso razionale dell’energia per riuscire a far quadrare i bilanci energetici. Ha quindi il delicato compito di supporto al responsabile aziendale, poiché deve suggerire interventi al fine di ottimizzare i consumi energetici aziendali.

17. ADDETTO PREVENZIONE INCENDI E GESTIONE DELLE EMERGENZE

IDRANTE
  • Gli addetti antincendio, designati ai sensi dell’articolo 18, comma 1, lettera b), del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i., devono essere formati per l’attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei lavoratori in caso di pericolo grave e immediato e di gestione dell’emergenza, secondo i “contenuti minimi” previsti dall’Allegato IX del Decreto Ministeriale 10 marzo 1998, per un totale di 4 ore rischio basso e di 8 ore rischio medio.

18. AGENTE DI COMMERCIO

STRETTA DI MANO
  • Il corso per Agente di Commercio ha l’obiettivo di formare e abilitare il professionista che andrà ad operare nell’ambito dell’intermediazione commerciale, nel ruolo di Agente di Commercio o Rappresentante di Commercio, come previsto dalla Legge n. 204 del 3.05.1985 e si  propone come missione fondamentale l’acquisizione da parte del discente delle conoscenze e delle abilità necessarie per completare il processo di certificazione per l’abilitazione di legge, al fine di accedere allo scenario lavorativo attuale e sviluppare rapporti proficui con i clienti. Il processo formativo si focalizza sull’acquisizione delle conoscenze in ambito legislativo e contrattuale, di tecnica amministrativa, di valutazione delle tendenze e di vendita, nonché dell’attestato abilitante allo svolgimento della professione.

19. TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI - PERCORSO FORMATIVO DA 500 ORE

MECCATRONICO
  • Il Tecnico meccatronico delle autoriparazioni è la figura professionale preposta alla gestione tecnica dell’impresa di autoriparazioni. È in grado di riconoscere le esigenze del cliente, di diagnosticare e pianificare gli interventi necessari ed operare sia sulla parte elettrica ed elettronica che sulla parte meccanica del veicolo. Svolge pertanto sia le attività di meccanico-motorista che di elettrauto. Effettua quindi interventi di riparazione, revisione e sostituzione delle parti meccaniche, elettriche ed elettroniche della vettura. Svolge, inoltre, attività di manutenzione complessiva del mezzo per il mantenimento dei livelli di sicurezza.

20. FORMAZIONE, INFORMAZIONE ED ADDESTRAMENTO ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI CARRELLI ELEVATORI SEMOVENTI CON CONDUCENTE A BORDO

CARRELLO ELEVATORE
  • L’Accordo della Conferenza Stato Regioni del 22/02/12 ha dettagliato le attrezzature da lavoro che richiedono specifiche abilitazioni, i percorsi formativi per gli operatori, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di tale formazione

21. AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO

amministratore
  • Il corso per amministratori di condominio mira a formare figure che possano costituire dei veri e propri professionisti del settore. Professionisti che siano in grado di gestire correttamente le complesse funzioni cui sono preposti e che sappiano districarsi nelle articolate questioni che li riguarda.Il corso per amministratori di condominio ha l’obiettivo di formare il professionista sulla disciplina in materia condominiale, le modifiche apportate dalla legge 220 dell’11 dicembre 2012 e gli istituti giuridici relativi al condominio. La normativa sarà analizzata in maniera dettagliata, dando ampio spazio all’aspetto strutturale e funzionale dell’amministrazione condominiale, all’aspetto contrattuale e alla mediazione civile e commerciale.

22. DOCENTE FORMATORE PER LA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

formazione
  • La formazione è una delle leve strategiche con cui il professionista può raggiungere i propri obiettivi e garantirsi spazi di competitività. Il corso di 24 ore fornisce ai partecipanti le competenze indispensabili per progettare ed erogare interventi formativi utili ed efficaci in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro nei diversi settori lavorativi

23. AGGIORNAMENTO - AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO

condominio_amministratore
  • Il corso di aggiornamento amministratore di condominio ha l’obiettivo di garantire l’acquisizione e l’aggiornamento delle specifiche competenze del professionista che amministra condomini ed immobili.Oltre ad illustrare e definire i principali istituti giuridici che sono alla base dell’attività di un amministratore condominiale qualificato, si procede all’esame del contesto normativo di riferimento, con particolare attenzione agli aspetti tecnico-operativi nonché alle decisioni dei giudici chiamati a dirimere le controversie condominiali e le liti immobiliari.

24. ADDETTO AI SISTEMI DI ACCESSO E POSIZIONAMENTO MEDIANTE FUNI - LINEE VITA

ADETTO FUNE
  • Il  corso di formazione ed addestramento teorico-pratico è rivolto ai lavoratori addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi per l´accesso ed il lavoro in sospensione in siti naturali od artificiali, secondo quanto disposto dal D.Lgs.81/2008, Allegato XXI.La finalità è di trasferire ai lavoratori ed ai soggetti del sistema di prevenzione e protezione aziendale, conoscenze e procedure utili alla acquisizione di competenze per lo svolgimento in sicurezza dei rispettivi compiti in azienda.

25. RSPP MOD. A

AGGIORNEMENTO RSPP
  • Il corso fornisce le competenze base per affrontare le tematiche relative alla gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro.
    Il Modulo A è propedeutico agli specifici moduli di specializzazione e la sua idoneità, una volta conseguita, resta valida per tutti i percorsi formativi successivi, costituendo credito formativo permanente. Il corso viene svolto in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 32, comma 2, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. e dall’Accordo Conferenza Stato-Regioni del 7 luglio 2016.
    Il Modulo “A”: Costituisce il corso base, per lo svolgimento della funzione di RSPP e di ASPP. La sua durata è di 28 ore.
    Titolo di studio minimo richiesto: diploma di scuola media superiore

26. PATENTINO PER UTILIZZATORI DI PRODOTTI FITOSANITARI

MACCCHINE AGRICOLE
  • Corso di formazione per apprendere come utilizzare prodotti fitosanitari in sicurezza, conseguendo l’abilitazione per l’acquisto e l’utilizzo dei prodotti, le tecniche corrette per lo smaltimento e la valutazione dei rischi connessi.

27. INTEGRAZIONE SUI RISCHI SPECIFICI: ADDETTO ALL’USO DI VIDEOTERMINALI

office-work
  • L’utilizzo sistematico, e oramai indispensabile, di videoterminali comporta l’assunzione di alcune precauzioni per la tutela della salute sul lavoro, in particolare in riferimento ai rischi per la vista e per gli occhi, ai problemi legati alla postura ed all’affaticamento fisico e alle condizioni ergonomiche e di igiene ambientale. In riferimento all’art. 177 del D.Lgs. 81/08, il Datore di Lavoro ha l’obbligo di formare ed informare i lavoratori addetti al videoterminale sui rischi specifici della loro attività, in particolare per quanto riguarda le misure applicabili al posto di lavoro, le modalità di svolgimento dell’attività e la protezione degli occhi e della vista.

28. TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI - PERCORSO INTEGRATIVO DA 100 ORE

MECCATRONICO
  • Ai sensi dell’ART. 3 della LEGGE N.224/2012 I POSSESSORI DI QUALIFICA PROFESSIONALE CONSEGUITO NELL’AMBITO DEI PERCORSI DI DURATA TRIENNALE PREVISTI DAL SISTEMA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE,DEVONO OBBLIGATORIAMENTE FREQUENTARE UN PERCORSO FORMATIVO INTEGRATIVO LIMITATAMENTE ALLE COMPETENZE RELATIVE ALL’ABILITAZIONE NON POSSEDUTA.

    Il corso ha come obiettivo quello di formare una figura professionale che risponda in maniera adeguata alle esigenze di mercato e lavoro emergenti. Il corso mira a fornire le competenze professionali relative al profilo del “TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI”, figura professionale in grado di eseguire su ogni genere di veicolo (leggero o utilitario) lavori di controllo dei sistemi e semplici diagnosi dei guasti e dei malfunzionamenti.

29. TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI - PERCORSO INTEGRATIVO DA 40 ORE

MECCATRONICO
  • Il Tecnico meccatronico delle autoriparazioni è in grado di riconoscere le esigenze del cliente, di diagnosticare e pianificare gli interventi necessari ed operare sia sulla parte elettrica ed elettronica che sulla parte meccanica del veicolo in ottemperanza a quanto richiesto dalla legislazione vigente per l’abilitazione all’esercizio dell’attività di meccatronica nelle autoriparazioni. Gli stranieri devono dimostrare una buona conoscenza della lingua italiana orale e scritta, che consenta di partecipare attivamente al percorso formativo: tale conoscenza deve essere verificata attraverso un test di ingresso da conservare agli atti dei soggetti attuatori. La percentuale di assenza massima consentita è pari al 20%.

30. Aggiornamento per RSPP - Datore di Lavoro

RSPP AGGIORNEMENTO
  • Il corso di aggiornamento è rivolto ai Datori di Lavoro che svolgono la funzione di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, art. 34, comma 2, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. Accordo Conferenza Stato-Regioni del 21 dicembre 2011, repertorio atti n. 233/CSR. L’aggiornamento ha una periodicità quinquennale.

31. PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI

corso-piattaforme-mobili
  • Il corso di formazione rivolto agli addetti alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili con e senza stabilizzatori (ossia qualunque veicolo su ruote ad esclusione di quelli circolanti su rotaie, concepito per trasportare trainare, spingere, sollevare, impilare o disporre su scaffalature qualsiasi tipo di carico ed azionato da un operatore a bordo con sedile), conforme ai contenuti dell’Accordo suddetto, consente, previo il superamento delle verifiche previste, di conseguire l’attestato di abilitazione all’uso degli stessi.

32. AGGIORNAMENTO PER R.L.S.

corso-aggiornamento-RLS
  • Secondo quanto previsto dall’art. 37, del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i., il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza per lo svolgimento del ruolo deve aver frequentato il corso di formazione specifico. In ogni caso, dopo un anno dalla data di conseguimento dell’attestato scatta l’obbligo dell’aggiornamento di: 4 ore annue per le imprese che occupano fino a 50 lavoratori; 8 ore annue per le imprese che occupano più di 50 lavoratori.

33. CORSO AGGIORNAMENTO FORMAZIONE SPECIFICA

sicurezzaBASSO
  • Il corso si pone l’obiettivo di fornire ai lavoratori partecipanti l’aggiornamento della formazione necessaria ed adeguata per conoscere i principi del Sistema di Prevenzione e Protezione adottato presso le Aziende e attraverso quali strumenti e strategie il lavoratore è chiamato ad operare per preservare lo stato di sicurezza sul luogo di lavoro

34. ADDETTO PRONTO SOCCORSO AZIENDALE E GESTIONE DELLE EMERGENZE

AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO
  • Il corso consente di adempiere agli obblighi di aggiornamento previsti dall’art. 3 – comma 5 del D.M. n. 388/ 2003. Creare competenze trasferendo conoscenze e abilità per attuare procedure di Primo Soccorso in Azienda.

35. AGGIORNAMENTO PER ADDETTO ANTINCENDIO

AGGIORNAMENTOIDRANTE
  • L’art. 37 comma 9 del D.Lgs. 81/08 afferma che “i lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave ed immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico”.

36. CORSO DI FORMAZIONE, INFORMAZIONE ED ADDESTRAMENTO ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI GRU MOBILI

gru-mobili
  • L’Accordo della Conferenza Stato Regioni del 22/02/12 ha dettagliato le attrezzature da lavoro che richiedono specifiche abilitazioni, i percorsi formativi per gli operatori, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di tale formazione.
    Corso di formazione per i lavoratori “Addetti alla conduzione di Gru Mobili “, Modulo Giuridico-Normativo e Modulo Tecnico, strutturato secondo le indicazioni dell’Allegato VII dell’Accordo Stato Regioni.

37. CORSO PER AGENTE IMMOBILIARE

agenteimmobiliare
  • Per diventare Agente Immobiliare in qualità di titolare, come pure per iniziare a lavorare all’interno di un’agenzia immobiliare è necessaria l’iscrizione al “Ruolo degli agenti di affari in mediazione” (Rea) presso la Camera di Commercio della provincia di riferimento. L’iscrizione è possibile solo previa frequenza di un corso erogato da enti accreditati presso la Regione. L’attestato consente l’iscrizione presso la Camera di Commercio su tutto il territorio italiano.Il corso prevede un percorso formativo di 200 ore, in virtù del quale, il discente sarà messo in condizioni di dotarsi delle conoscenze fondamentali e della proficua preparazione utile al superamento dell’esame abilitante e, quindi, dell’Iscrizione nel ruolo degli agenti di affari in mediazione

38. RISCHIO ELETTRICO - PAV - PES - PEI “ADDETTO ALLA CONDUZIONE E MANUTENZIONE DI IMPIANTI ELETTRICI”

aseq
  • Corso obbligatorio ai sensi dell’art. 82, del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. Il decreto legislativo n. 81/2008 e s.m.i. prevede che l’esecuzione di lavori su parti in tensione sia affidata a lavoratori riconosciuti idonei dal datore di lavoro secondo le indicazioni della normativa tecnica. Il corso permetterà agli addetti che lavorano nel campo dell’impiantistica elettrica di conoscere dettagliatamente i rischi connessi alle attività di tipo elettrico secondo le modalità previste dalle norme CEI 11-48 (CEI EN 50110-1) e CEI 11-27 ed usare le precauzioni necessarie in merito. Il corso fornisce quindi all’operatore le conoscenze teoriche propedeutiche alla nomina, da parte del datore di datore di lavoro ai sensi della Norma CEI EN 50110 – 1 e CEI 11 – 27, di Persona esperta (PES) o di Persona avvertita (PAV), nonché l’attestazione della “Idoneità” a svolgere lavori “sotto tensione su impianti a bassa tensione

39. CORSO LAVORI IN QUOTA E USO DPI DI 3° CATEGORIA

lavori-in-quota
  • Per Lavori in Quota si intendono quegli ambienti lavorativi che espongono il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 2 m rispetto ad un piano stabile.

    Il corso di formazione sui Lavori in Quota ed Uso dei Dispositivi di Protezione Individuale di terza categoria ha come obiettivo finale quello di fornire gli strumenti teorici e l’addestramento per affrontare la Sicurezza di tutti quei lavoratori che operano in altezza, proponendo le misure di protezione e prevenzione necessarie da attuare per eliminare, per quanto possibile, i pericoli individuati. Il D. Lgs 81/2008 obbliga l’informazione e la formazione del Datore di Lavoro e di tutto il personale impiegato all’interno di attività che rientrano nei casi poco sopra citati. Il corso fa riferimento agli artt. 111 e 37 del D.Lgs 81/2008 e dal DPR 177/2011.

41. AGGIORNAMENTO PONTEGGIO

ponteggio
  • Il Corso Aggiornamento Ponteggi ha l’obiettivo di aggiornare le conoscenze dei partecipanti necessarie al corretto montaggio e smontaggio dei ponteggi, secondo le disposizioni del D.Lgs. 81/2008 Art. 137, comma 6 e 7 D.Lgs. 81/2008 Allegato XXI.

    La formazione sarà svolta in campo prove con l’uso dei ponteggi, e al termine del corso, previo il superamento delle verifiche previste e della presenza pari ad almeno il 90% del monte ore del corso, sarà rilasciato l’attestato di formazione per il montaggio e smontaggio di ponteggi.

    Il Corso Aggiornamento Ponteggi è organizzabile anche presso l’azienda, qualora sia in possesso dell’attrezzatura e degli spazi necessari al corretto svolgimento del corso stesso.

40. MONTAGGIO SMONTAGGIO TRASFORMAZIONE DI PONTEGGI

aseq2
  • Art. 136 D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. – Allegato XXI

    In attuazione a quanto disposto dal D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. tutti i lavoratori addetti al montaggio, smontaggio e trasformazione dei ponteggi devono frequentare appositi corsi di formazione ed ottenere l’abilitazione all’esercizio di tale attività.
    L’allegato XXI, richiamato all’art. 136 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i., stabilisce che il percorso formativo obbligatorio ha una durata minima di 28 ore tra parte teorica e pratica e prevede, inoltre, una prova di verifica intermedia, abilitante alla prosecuzione del corso, ed un esame finale per il rilascio dell’attestato

41. AGGIORNAMENTO PONTEGGIO

ponteggio
  • Il Corso Aggiornamento Ponteggi ha l’obiettivo di aggiornare le conoscenze dei partecipanti necessarie al corretto montaggio e smontaggio dei ponteggi, secondo le disposizioni del D.Lgs. 81/2008 Art. 137, comma 6 e 7 D.Lgs. 81/2008 Allegato XXI.

    La formazione sarà svolta in campo prove con l’uso dei ponteggi, e al termine del corso, previo il superamento delle verifiche previste e della presenza pari ad almeno il 90% del monte ore del corso, sarà rilasciato l’attestato di formazione per il montaggio e smontaggio di ponteggi.

    Il Corso Aggiornamento Ponteggi è organizzabile anche presso l’azienda, qualora sia in possesso dell’attrezzatura e degli spazi necessari al corretto svolgimento del corso stesso.

42. RSPP MODULO B UNICO / ASPP

RSPP B
  • Il corso Modulo B comune è rivolto a tutti coloro che, in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore intendono svolgere le funzioni di Rspp o Aspp ai sensi del d.lgs. 81/2008 (art.32) e dell’Accordo Stato Regioni del 26 gennaio 2006. Per seguire il suddetto corso è necessario avere già frequentato con profitto il modulo A del percorso formativo previsto dall’Accordo Stato Regioni (pubblicato nella G.U. del 14/2/2006) ovvero essere esonerati dalla frequenza del modulo A in quanto in possesso di uno dei requisiti di cui all’art. 32 deld.lgs. 81/2008.Il corso specialistico Modulo B comune ha come obiettivo quello di trasmettere nozioni e prassi e approcci metodologici finalizzati ad acquisire:
    • elementi di conoscenza su legislazione specifica, normativa tecnica e buone prassi per ogni rischio;
    • abilità relative all’adozione di metodi, tecniche e strumenti per la valutazione di ogni rischio specifico finalizzata alla individuazione delle misure di prevenzione e protezione compresi i dispositivi di protezione individuale, la segnaletica e la sorveglianza sanitaria (ove prevista).

43. Corso per RSPP - SP1

RSPP SP1
  • Il corso “RSPP/ASPP – MODULO B-SP1 Agricoltura e Pesca” è rivolto chiunque intenda acquisire la formazione necessaria e prevista dall’Accordo Stato Regioni del 7/7/2016 per assumere il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) o di Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP) per aziende del settore ATECO “A – Agricoltura, Silvicoltura e Pesca”.

44. CORSO RSPP - SP2

RSPP sp2
  • Il corso “RSPP/ASPP – MODULO B-SP2” è rivolto chiunque intenda acquisire la formazione necessaria e prevista dall’Accordo Stato Regioni del 7/7/2016 per assumere il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) o di Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP) per aziende del settore ATECO “B – Estrazione di minerali da cave e miniere / F – Costruzioni”.

45.CORSO PER RSPP – SP3

RSPP SP3
  • Il corso “RSPP/ASPP – MODULO B-SP3 Sanità Residenziale” è rivolto chiunque intenda acquisire la formazione necessaria e prevista dall’Accordo Stato Regioni del 7/7/2016 per assumere il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) o di Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP) per aziende del settore ATECO “Q – Sanità e assistenza sociale (86.1 – Servizi ospedalieri e 87 – Servizi di assistenza sociale residenziale)”.

46. CORSO PER RSPP – SP4

RSPP SP4
  • Il corso “RSPP/ASPP – MODULO B-SP4 Chimico – Petrolchimico” è rivolto chiunque intenda acquisire la formazione necessaria e prevista dall’Accordo Stato Regioni del 7/7/2016 per assumere il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) o di Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP) per aziende del settore ATECO C – Attività manifatturiere (19 – Fabbricazione di coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio e 20 – Fabbricazione di prodotti chimici).

47. CORSO DI FORMAZIONE, INFORMAZIONE ED ADDESTRAMENTO

Carroponti
  • Per carroponte si intende un apparecchio costituito da una trave orizzontale scorrevole sulla quale è installato un argano in grado di effettuare un ciclo di sollevamento di un carico sospeso, tramite gancio o altro organo di presa.
    L’uso dei carroponti comporta varie situazioni di rischio, sia per gli operatori addetti all’uso di queste attrezzature, che per gli altri lavoratori che operano negli stessi ambienti di lavoro.
    I rischi sono relativi alle caratteristiche del carico trasportato, dell’ambiente in cui esso opera, nonché alle modalità di utilizzo.
    Considerati i rischi associati all’impiego di tali apparecchi di sollevamento e a seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs. 81/08, con particolare riferimento agli artt. 36, 37, 71, 73, risulta quindi necessario formare, informare ed addestrare i lavoratori addetti all’utilizzo di carroponte, autogru, paranchi, gru a bandiera, ecc.
    Come previsto dall’articolo 71, comma 7, del D.Lgs. 81/08 il Datore di Lavoro deve garantire che l’uso di tali attrezzature sia riservato ai soli lavoratori che abbiano ricevuto una informazione, formazione ed addestramento adeguati da tecnici qualificati.

48. CORSO PRIVACY 2019

privacy
  • L’obiettivo del Corso è fornire le conoscenze e le capacità necessarie per mettere in pratica le novità introdotte dal Regolamento Europeo 679/2016 e integrate dal D.Lgs. 101/2018  e nuovo regolamento 1/2019 in materia di protezione dei dati personali, attraverso la trattazione dei singoli aspetti interessati dalla riforma con un taglio pratico e focalizzato sui singoli adempimenti che aziende e liberi professionisti dovranno attuare per rendere la loro policy interna conforme alle disposizioni del Regolamento. La trattazione sarà approfondita dallo studio di casi pratici ed esercitazioni sulle modalità di redazione dell’informativa e dei principali documenti richiesti dal GDPR.

49. CORSO DIRIGENTI

DIRIGENTI
  • Art. 2, comma 1, lettera d) Art. 37, comma 7, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i.
    Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011

Il corso è rivolto alla formazione del Dirigente, Art. 2, comma 1, lettera d) Art. 37, comma 7, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011.
La formazione dei Dirigenti, così come definiti dall’articolo 2, comma 1, lettera d), del D. Lgs. n. 81/08 e s.m.i., in riferimento a quanto previsto all’articolo 37, comma 7, del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. e in relazione agli obblighi previsti all’articolo 18 sostituisce integralmente quella prevista per i lavoratori.
Nel nuovo impianto formativo per i Dirigenti è stata prevista la possibilità di ricorrere alla Formazione a Distanza e-learning per l’intero percorso formativo

50. CORSO DI AGGIORNAMENTO RSPP ACCORDO 07/07/16

RSPP
  • Art. 2, comma 1, lettera d) Art. 37, comma 7, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i.
    Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011

Il corso è rivolto alla formazione del Dirigente, Art. 2, comma 1, lettera d) Art. 37, comma 7, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011.
La formazione dei Dirigenti, così come definiti dall’articolo 2, comma 1, lettera d), del D. Lgs. n. 81/08 e s.m.i., in riferimento a quanto previsto all’articolo 37, comma 7, del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. e in relazione agli obblighi previsti all’articolo 18 sostituisce integralmente quella prevista per i lavoratori.
Nel nuovo impianto formativo per i Dirigenti è stata prevista la possibilità di ricorrere alla Formazione a Distanza e-learning per l’intero percorso formativo

51. corso FORMAZIONE, INFORMAZIONE ED ADDESTRAMENTO ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI TRATTORI AGRICOLI O FORESTALI

MACCHINE AGRICOLE
  • Artt. 36, 37, 71, 73, cc. 4 e 5, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. – Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012 – Allegato VIIIL’Accordo della Conferenza Stato Regioni del 22/02/12 ha dettagliato le attrezzature da lavoro che richiedono specifiche abilitazioni, i percorsi formativi per gli operatori, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di tale formazione.
    Corso di formazione per i lavoratori “Addetti alla conduzione di Trattori Agricoli o Forestali”, Modulo Giuridico-Normativo e Modulo Tecnico, strutturato secondo le indicazioni dell’Allegato VIII dell’Accordo Stato Regioni.

Title goes here

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.